Contratti di locazione turistica

Affitto casa per le vacanze: come tutelarsi legalmente e trascorrere vacanze serene

Normalmente i contratti di locazione turistica sono validi anche in forma esclusivamente verbale, ma per l’affittuario sarebbe chiaramente molto più vantaggioso avere un documento scritto e firmato.

Premettendo che in ogni caso più informazioni inserirete nel contratto di locazione e  meglio vi tutelerete da eventuali disguidi, alcuni elementi saranno necessariamente obbligatori:

  • dati del proprietario
  • dati dell’affittuariocontratto di locazione per l'affitto di una casa per le vacanze
  • indirizzo della casa
  • piano a cui l’appartamento è posto ed eventuale presenza di ascensore
  • numero delle camere e dei posti letto
  • importo del canone di locazione
  • eventuale caparra
  • spese incluse
  • spese escluse
  • modi e termini per la consegna
  • modi e tempi per la riconsegna delle chiavi

A titolo del tutto esemplificativo vi proponiamo un contratto tipo che potrete scaricare ed utilizzare (fonte Altroconsumo)

Scarica il contratto per la locazione turistica di una casa per le vacanze.

Il contratto di locazione turistica NON devono essere registrati se la durata è inferiore ai 30 giorni.
In caso contrario (intanto complimenti per le vostre vacanze!!) i costi della registrazione saranno  a carico sia del proprietario che dell’affittuario (50% e 50%).
La registrazione potrà essere effettuata presso un Ufficio del Registro oppure direttamente online sul sito delle Agenzie delle Entrate.